Natale laico

Auguri dai confini nebbiosi dell’anima

a tutti gli autostoppisti dell’inner space.

Le luci confortevoli delle insegne

perderanno il potere ingannevole

sugli asfalti umidi della ricerca.

Il Generale Inverno diverrà compagno fidato

e gli alberi tagliati da ordini supremi

germoglieranno di nuovo

lungo i fiumi di fango gelato e sangue.

Solo una luce lungo la strada

nella ‘notte santa’.

“Continua a camminare

la città è vicina!”

Agglomerati di elettrico conforto,

calde metropolitane di caffé e donne.

I bambini dei christmas carols

e i test sullo stress da shopping,

gli alberi di Natale senza radici

e il pudding della nonna

esaminato dalla polizia all’aeroporto.

L’amore latita

dalle pelli solitarie dei ribelli.

Ma intravedo una luce vera

laggiù… nella nebbia.

“Segui la linea tratteggiata e non sbagliare.

Altrimenti te la faremo pagare.”

Buon Natale!

(scritta tornando da Londra – dicembre 2006)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: