Il missionario

<<… Estraggo l’arma e la punto verso il volto di una persona morta da tempo: almeno interiormente. Non ho bisogno di prendere un respiro profondo: la pressione del mio dito e il pensiero della morte sono saldati in un unico corpo metallico rovente raffreddato solo dall’eternità di quel momento. Un colpo, niente di più: sono preciso, impeccabile e geometrico nei mie gesti.

Sono un’opera d’arte dinamica votata alla morte: a volte mi adoro.

I soldi sono diventati quasi un particolare. Il mio, ormai, non è più un lavoro: è una missione.

Aiuto gli altri a non soffrire più… Non importa quale sia il male.

E questa rivalsa sul dolore, vi confesso, mi inebria.>>

(tratto da Il missionario)

Annunci

2 Risposte to “Il missionario”

  1. Ti ho letto con molto piacere, non è facile gestire un tema così delicato!

    Spero avrai modo di ricambiare la visita sul nostro blog:

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/02/09/robotanasia/

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: