Odori

Il suo naso veniva continuamente corteggiato dagli odori.

A ogni effluvio corrispondeva una scena di vita.

Odore di cane bagnato, legna bruciata, naftalina, salumi appesi, urina, cipolla… Come per dire: pioggia in montagna, il camino dei nonni, il baule in soffitta, il ristorante di zio, i bagni di una stazione, i souvlaki de “La Plaka” ad Atene…

Impazziva per strada. Riannusando a ogni angolo storie rimosse, persone dimenticate…

Deliziosi “déjà vu olfattivi” sfiorando mamme al profumo di latte e bigliettai sudati al retrolfatto di pino silvestre.

A volte il cervello viveva minuti di autentica sofferenza mentre ricercava, nel suo database chimico, l’attimo esatto, la persona, la vicenda, un nome, una stretta di mano, una canzone, un luogo, il tepore o il gelo sulla pelle, i rumori collaterali… Un qualcosa che collegasse quell’odore a una traccia reale nella sua vita.

E quando ci riusciva, la mente esplodeva in una cascata di ricordi proiettati nel buio della sua forzata sala cinematografica. L’emotività del naso, che storia!

5 Risposte to “Odori”

  1. Mi ritrovo in ogni parola, essendo il mio olfatto quello che io definisco “la mia memoria”. Tutto passa attraverso il mio naso e nel passare, qualcosa rimane sempre. Qualcosa che diventa immagine, sensazione, commozione, gioia, dolore, ricordo..
    Grazie!

    Mi piace

  2. Carmine Says:

    Gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all’orrore e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. Ma non potevano sottrarsi ai profumi. Poiché il profumo è fratello del respiro. Con esso penetrava gli uomini, a esso non potevano resistere, se volevano vivere. E il profumo scendeva in loro, direttamente al cuore e là distingueva categoricamente la simpatia dal disprezzo, il disgusto dal piacere, l’amore dall’odio. Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini

    Mi piace

  3. … non miravo a tanto! 🙂 Ma forse un giorno c’arriveremo a trasferire anche gli odori con l’adsl: per ora ‘accontentiamoci’ della REALTA’…
    p.s.: non conosco Reina, lo leggerò!

    Mi piace

  4. Carmine Says:

    .. trasferire gli odori attraverso la rete…. questo il problema

    Mi piace

  5. Carmine Says:

    Ottime queste considerazioni, come il filmato!
    Riporto altri esempi:
    “…disinfettanti profumati misti ad acidi e a saponi confondevano il naso e si insinuavano irritanti nella gola depositando sapori salaticci nella bocca e turbando la languidezza dello stomaco……ne godeva fisicamente, quasi fosse diventato tutto naso…
    ..la mano sempre pregna di sapori forti e acidosi assorbiti durante le pazienti ricerche nei cassonetti”

    da “Vita da ex” di Luigi Reina

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: