Per non offendere nessuno…

<<La capacità che hanno i libri di registrare in maniera permanente il pensiero dell’uomo, li rende particolarmente pericolosi, soprattutto se le idee in essi contenute vengono trasmesse da generazione in generazione. Perché i libri fanno così paura? Ecco cosa risponde Ray Bradbury: “Perché il pensiero libero fa paura e perché c’è sempre chi vuole decidere per qualcun altro cosa è bene e cosa no. Nel mio libro “Fahrenheit 451” la censura nasce dal desiderio del governo di rendere la gente felice, il capo dei pompieri, Beatty, spiega a Montag che bruciano i libri perché i contenuti di alcuni di essi offendono le minoranze, perché altri causano infelicità. E l’uso del termine “minoranze” non è legato ai temi razziali, ma a tutti. Ognuno di noi è parte di qualche minoranza, per gusti, passioni, professione, o interesse, quindi ognuno di noi può essere “offeso” dal contenuto di un libro. Non crede che sia un tema ancora attuale?”. Quindi per non “offendere” più nessuno sarebbe meglio scegliere la via dell’omogeneità: una via indicata in maniera melliflua da un libero arbitrio falso e ambiguo che come il canto delle sirene di Ulisse c’incatena a bisogni inesistenti inventati dal Sistema.

D’altronde oggi assistiamo a un fenomeno diametralmente opposto a quello descritto da Bradbury: non esistono, per fortuna, pompieri incendiari e “librofobi”, ma siamo affetti da una sorta di “ipervitaminosi libresca” che stordisce il lettore rendendolo anoressico nei confronti dei numerosi cibi cartacei offerti sulla tavola imbandita dagli editori e dagli “autoeditori”…>>

(da “La bistecca di Matrix”, pag. 28-29)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: