Il tempo

 

Inchiostro rosso riesumato

come sangue bollente

di un mostro grosso trascurato

che langue incoerente.

Sberleffi di gente morta

facili previsioni.

Sonori ceffi su mente corta

gracili ribellioni.

Una fede passiva

conta gli anni

occasione furtiva

un’onta d’inganni.

Io amai la goccia

per la pazienza viva

osservai la roccia

d’antica sembianza priva.

Coscienza e dolori

richiedono vendetta

la terra e gli odori

già odono la vetta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: