Postcards

cartoline-dalleuropa

Da una scatola risalente a vite archiviate

dimenticata sulla cima del monte armadio

sorridenti saluti rettangolari dal mondo

giovanili e fiduciosi come speranze appena scartate

inondano l’epoca delle immediate parole elettriche.

Forse a quest’ora i colleghi scordati li ho già.

Niente più stormi in volo,

solo fugaci solitari sguardi dall’alto

su silenziosi porti in disuso.

(il verso in corsivo è tratto dal brano Colleghi trascurati di Paolo Conte)

Una Risposta to “Postcards”

  1. Delle volte mi dico che tutto ciò forse.. è inevitabile..
    Chissà!

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: