Vento

Caspar David Friedrich,Viandante sul mare di nebbia

9 ottobre 1989

Per sentirmi più io

sono salito fin qui.

Qui dove il vento

nasce

impetuoso e freddo.

Qui dove il mio essere

si confonde nella tempesta.

Vento

per te son venuto,

a chiedere indietro quello

che mi strappasti un dì.

Vento

le tue fredde braccia

mi toccano

cercando di rubare

altri pensieri,

ma resisto

e con i sensi

provo a sentire

quelli che trasporti

dall’inizio del tempo.

Come un dio

che alita sulla terra

così tu

mi rianimi

e mi spingi.

Se avessi un aliante,

se avessi una vela

partirei così…

Ma sono qui

con i piedi per terra

e come aliante

ho solo la mia anima.

Tu l’accetti

e posso viaggiare,

fuggire verso orizzonti infiniti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: