Archivio per fucilazione

Dicembre rumeno

Posted in nigrologia with tags , , , , , , , , , , , , , , , on 25 ottobre 2010 by Michele Nigro

Dicembre rumeno

Dittatori cadenti, comunisti perdenti.

Anche i russi hanno i loro ripensamenti.

Dall’est arriva un vento meraviglioso:

un vento che abbatte tutti i muri

e che entra nei cuori dei più duri.

La televisione parla di una rivolta, di uno spirito ribelle che dilaga nelle strade, che invade le case, che prende tutti… Bandiere bucate, statue distrutte: mentre il rubinetto del tempo lascia cadere le ultime gocce degli ottanta mi accorgo sempre più di dover cambiare, di dare corda alla mia voglia d’azione. In questo mondo stanco del passato, uomini con la voglia sulla fronte cercano di abbattere muri, di riunire popoli ormai divisi da tempo.

Un attimo di enfasi giovanile e poi di nuovo a dormire, cercando di risolvere problemi banali, di dare una risposta a questa abbondanza. Tra un giornale e la tivvù, cerchiamo invano di capire i fatti ma siamo troppo presi dalla serenità del Natale e non possiamo far parte in nessun modo di questo glorioso dicembre rumeno.

Mentre ci lecchiamo le dita sporche di miele e di vino, c’è chi è sporco di sangue e di terra: di una terra che ha visto soffrire, che ha visto sperare, che ha visto combattere, vincere… Ma che ha visto anche morire.

Se potessi volare in quella realtà e poter vivere, respirare quell’aria di vittoria, quell’aria di rivolta, di speranza!

Non dormire uomo del prossimo duemila; raccogli quel grido di rivoluzione e usalo contro di te, e contro questa società dormiente. Parliamo sempre dei mitici anni sessanta, che non ho vissuto, non ho toccato con mano. Sotto il nostro naso stanno finendo questi sorprendenti anni ottanta… E non facciamo finta di non vederli perché ci sono e hanno fatto rumore e faranno rumore per sempre, fino a quando ci saranno uomini stanchi dei loro muri, stanchi delle ideologie imposte da pazzi…

Fino a quando ci saranno uomini!

26 dicembre 1989

Annunci
Pomeriggi perduti

di Michele Nigro

Iris News

Rivista di poesia, arte e fotografia

adrianazanese

Just another WordPress.com site

POLISCRITTURE

laboratorio di cultura critica a cura di Ennio Abate

Mille Splendidi Libri e non solo

"Un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi"

Poetarum Silva

- Nie wieder Zensur in der Kunst -

Leggo e cammino

Amo leggere, amo camminare e amo fare le due cose insieme (non è così difficile come sembra)

Maria Pina Ciancio

Quaderno di poesia on-line

LucaniArt Magazine

Riflessioni. Incontri. Contaminazioni.

Fantascritture - blog di fantascienza, fantasy, horror e weird di gian filippo pizzo

fantascienza e fantastico nei libri e nei film (ma anche altro)

Le parole e le cose²

Letteratura e realtà

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

Iannozzi Giuseppe -scrittore, giornalista, critico letterario - blog ufficiale

Emanuele-Marcuccio's Blog

Ogni poesia nasce dalla meraviglia...

DEDALUS: corsi, testi e contesti di volo letterario

Appunti e progetti, tra mura e spazi liberi

i sensi della poesia

e in pasto diedi parole e carne

La Camera Scura - il blog di Vincenzo Barone Lumaga

Parole, storie, pensieri, incubi e deliri

La Mia Babele

Disorientarsi..per Ritrovarsi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: