Andare di moda

La miniera d’oro di Sierra Pelada, Brasile. Foto di Sebastião Salgado

<<… l’importanza dello “stare insieme” deve essere preservata solo quando è assicurata una zona marginale non necessariamente di tipo spaziale in cui poter rielaborare liberamente le proprie esperienze, usando il tempo in base a un’interiore cronologia personalizzata non sottoposta al giudizio oppressivo e moralistico di un falso liberismo produttivistico ed esasperante travestito da Moda. “Moda” non in senso estetico o “tessile” bensì statistico ovvero considerando “il termine che si ripete con maggior frequenza” divenendo Legge inattaccabile agli occhi del consumatore distratto che ha abbandonato la via del Pensiero per affidarsi al fascino deleterio e meccanico dell’Avere: colui che ha, che possiede, che si affida ciecamente al funzionalismo, colui che “va di moda” ovvero che è frequente e quindi colui che viene considerato affidabile, in base a sofisticati quanto assurdi meccanismi allignati nei secoli, appare anche come imbattibile, giusto, bello, immortale, ineccepibile, statico dal punto di vista dialettico, agli occhi di chi vorrebbe possedere le stesse “fortune” e che di conseguenza, dichiarando la propria presunta debolezza, “iconizza” l’uomo di successo.>>

(da “La bistecca di Matrix”, pag.3-4)

4 Risposte to “Andare di moda”

  1. […] indietro” e cerca di sfruttare le potenzialità del proprio computer senza rincorrere la “moda”. Il primo, deridendo l’amico che non segue i tempi, non si sofferma sui meccanismi di ciò che […]

    Mi piace

  2. […] con un sistema socio-economico imperante e tacitamente accettato da tutti (anche da quelli che per moda si dicono contro); le destre diventano paradossalmente, e usando un’innegabile furbizia storica, […]

    Mi piace

  3. […] dal post “Andare di moda”) <<Un’empatia materialistica tra simili (o meglio, tra dissimili se consideriamo la legge […]

    Mi piace

  4. […] preciso schematismo di riconoscimento condizionato dalla frequenza a cui accennavamo (vedi il post “Andare di moda”, n.d.b.), possono causare l’esclusione preconcetta dell’individuo considerato “strano” e […]

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: