Paronomasie

Il posto alle Poste

Aspetti il posto alle Poste

mentre posti un post da gettare in pasto

e sposti la pasta dal piatto

per supposti sensi di colpa,

spalmi pesto alla genovese

su sconfitte e mani peste.

Piste già tracciate sul posto

assicurano il pasto quotidiano.

In risposta alle scritte di peste

pustolose sentenze mi pestano

in queste domeniche di amare paste cremose.

Pistoni rombanti come postini postmoderni

per postagiro mi notificano pestilenziali postazioni.

Anatema postale in buche postbelliche

incontro postcomunisti e devoti postconciliari

in sedi postdatate dove in passato

posteggiavo come un pesticida

in attesa di editti postelegrafici.

Non ci sono più poster da postergare

ma offro il posteriore a pestiferi posteri,

posticcia posterità che posta postfazioni.

Chiedo solo un posticino senza pestello per la mente

in cui posticipare la sconfitta imposta

mentre sogno postierle e pastinache

e immagino viste da impolverati postiglioni

tra sanguinosi posticipi di spalti pistoleri

e pistilli al pistacchio da mordere.

Divento un postime impunito per scelte impopolari

mentre un postino di pastafrolla mi consegna posta

fischiettando inni postmilitari

con entusiasmo postmoderno.

Il mio destino pasticciato:

essere postonico dei vincenti,

sarei la complicazione postoperatoria

a volte solo un poetico rutto postprandiale.

Postremo cocciuto della genìa postnatale

m’autoesilio in questo postribolo

senza eccesso di posteriorità

ma come un postulante della vita amorosa

prendo pastiglie e pastina

postulo carezze e non postulati

mentre lattanti postumi mi pestano

perché conservo una postura postvocalica.

Eccomi, postilla postelementare golosa di pasticcini:

non sono uno scomodo postema orale

dove batte la lingua impastata

ma un semplice post scriptum da postare

mentre aspetti, postillante, un posto alle Poste.

(dedicata a Rino Gaetano)

Paronomasia futurista

Ei fu. Siccome futuribile…

Indossi una futile futa

pensando al futuro e

alla sua fuorviante futilità.

Futilmente furtivo e furioso

fondi futuristiche futurazioni

su confutate futurologie funebri.

Futurologico fuco color fucsia

fustigherai con furia futurologi furfanti

con fuscelli futuristici e funi.

Furo di un futurismo furbo

e fusionista con furore

sotto il futon di un funesto futuro

con un funale futilmente fuggirai.

3 Risposte to “Paronomasie”

  1. Bene.. dopo essere andata a controllare cosa significhi la parola “Paronomasie”, posso dire:
    “Che spettacolo”!!!
    Troppo divertente, bravissimo Michele.

    Mi piace

    • Mi divertii all’epoca… Sono quelle cose che forse fai una sola volta nella vita, ma devi farle sennò ti senti male… 😉 Grazie, come sempre, per aver letto le mie pazzie!

      Mi piace

      • Molto spesso mi ritrovo a leggere le tue “pazzie” e mi ritrovo in pieno con i tuoi pensieri.. e così mi dico che di “pazzo” che si esprime ne basta uno, perché mi unisca anche io 😉
        Buona giornata caro Michele!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

Also sprach

RIFLESSIONI E POESIE

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

Iannozzi Giuseppe - scrittore, giornalista, critico letterario - blog

Emanuele-Marcuccio's Blog

Per una strada e altre storie...

vibrisse, bollettino

di letture e scritture a cura di giulio mozzi

HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

La legenda di Carlo Menzinger

libri: i miei, i tuoi, i suoi, i nostri, i vostri e i loro.

R. Tiziana Bruno

(ladri di favole)

DEDALUS: corsi, testi e contesti di volo letterario

Appunti e progetti, tra mura e spazi liberi

Poesia dal Sottosuolo

(prestarsi al mondo in versi)

Rivista ContemporaneaMente Versi

Rivista di Poesia Contemporanea Sperimentale e Non Solo

i sensi della poesia

e in pasto diedi parole e carne

La Camera Scura - il blog di Vincenzo Barone Lumaga

Parole, storie, pensieri, incubi e deliri

HyperNext

Connettivisti nel cyberspazio / Movimento in tempo reale

La Mia Babele

Disorientarsi..per Ritrovarsi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: